Tag: ristrutturare

quanto costa arredare casa

Quanto costa arredare casa?

Quanto costa arredare casa? Questa risulta essere una delle domande più frequenti che si pone chi si appresta a compiere un passo così importante.

Una casa si può arredare con poche migliaia di euro, è vero, ma è necessario sottolineare che la soggettività e i singoli desideri degli acquirenti giocano un ruolo primario nell’ammontare delle spese. 

Non è facile definire quanto costa arredare casa, in quanto non esistono cifre precise a riguardo e tutto dipenderà da vari fattori, come per esempio le dimensioni e il numero dei locali da arredare, la tipologia di arredamento che si intende scegliere, i vari componenti di design e i complementi di arredo che si vogliono acquistare, e così via. L’arredo di una casa potrebbe quindi costare svariate migliaia di euro e aggirarsi intorno ai 30.000 per un trilocale standard, arredato con mobilio moderno e ricercato e con materie prime di qualità.

Quanto costa arredare casa in base alla tipologia di abitazione

Se ti stai chiedendo quanto costa arredare casa, dovresti sapere che ogni tipologia di abitazione prevede una spesa diversa. Viene da se che per una villa di 5 locali con giardino annesso si avrà una spesa nettamente superiore rispetto a un bilocale con cucina a vista. In questo frangente bisogna quindi considerare i singoli locali ed esaminare singolarmente le singole aree, dividendole per tipologia. 

Per fare alcuni esempi si dovrà valutare la spesa per la cucina e sommarla con quella riguardante la zona notte. In seguito, in caso di intenzionalità di acquisto di una casa con giardino per esempio, aggiungere le componenti extra, come un patio esterno o un angolo relax con mobiletti specifici per resistere alle intemperie.

Tenendo presenti questi esempi si potrà preventivare una cifra di 15.000 euro per una cucina di qualità e di 6.000 euro per la zona notte, a cui eventualmente si aggiungeranno i 2.000 euro per lo spazio esterno.

Ovviamente i costi per l’arredamento cambiano anche in base allo stile che si vuole dare alla propria casa. L’arredamento potrà richiamare lo stile classico o essere di tipologia moderna o contemporanea. Tenendo sempre conto di utilizzare delle materie prime di qualità e dei prodotti di alto livello, il genere classico potrà fare risparmiare un po’ di euro rispetto a quello moderno, che con tutta probabilità prevederà materiali più ricercati e forme e geometrie che necessiteranno di una manodopera maggiore (con conseguente rialzo dei prezzi).

Arredare casa: costo in base alle materie prime utilizzate

Qualsiasi sia lo stile scelto per la propria abitazione, il costo finale sarà in gran parte dipendente dalla qualità delle materie prime utilizzate per la produzione.

Nel mobilio la qualità è importante, e spendere delle cifre superiori per dei prodotti di alto livello sarà una sorta di garanzia per gli anni futuri. Un arredo non dura solo per due o tre anni, ma è previsto per essere utilizzato e goduto nel corso del tempo. Viene da sé che i vari prodotti che lo compongono devono garantire un corretto funzionamento senza dare problemi. 

Le varie antine, le cerniere, e gli stessi scaffali dei mobili, se di qualità, garantiranno anni di utilizzo senza incorrere in spiacevoli inconvenienti, come per esempio il non allineamento dei singoli componenti o l’infossamento dei piani, fino ad arrivare addirittura a pericolose rotture che potrebbero gravare sull’incolumità degli abitanti.

In molti casi inoltre, al momento dell’acquisto sarà possibile stipulare delle estensioni di garanzia, che potranno rassicurare l’acquirente e offrire una sicurezza ulteriore. 

Il design e il costo dei suoi elementi

Un’altra caratteristica che può fare lievitare il prezzo di un arredamento di casa è dato sicuramente dalla presenza di elementi di design e di complementi di arredo ricercati come per esempio una poltrona o una lampada.

Un elemento di design può costare anche più del mobilio destinato a un locale; una lampada ricercata può arrivare a costare anche 8.000 euro e oltre, così come le poltrone moderne presentate nei recenti saloni del mobile. Il design quindi non è certo alla portata di tutte le tasche, ma se scelto e valutato accortamente, ci si potrà garantire qualche elemento di tutto rispetto senza andare a intaccare eccessivamente il portafoglio. 

Quanto cosa arredare casa nel 2022

Per definire quanto costa arredare casa nel 2022, si può affermare che per un trilocale standard bisognerà preventivare una spesa che si aggira tra i 35.000 e i 45.000 euro. Queste cifre includono una ottima cucina, una camera matrimoniale, una cameretta, una zona bagno e un soggiorno, oltre che i complementi essenziali, come per esempio l’illuminazione e il tendaggio.

Questa cifra sarà destinata ad aumentare in caso di ulteriori stanze (come un secondo bagno o una zona esterna da arredare), o in caso di acquisto di elementi di design di spicco. Una poltrona ricercata in salotto, una lampada di design nello studio o un locale bagno studiato con materiali minimal eco sostenibili potrà portare ad aggiungere anche 10.000 euro al prezzo finale.

Qualsiasi sia la propria scelta non bisogna dimenticare che la propria abitazione è l’ambiente sicuro in cui si vive e in cui ci si deve trovare alla perfezione. Una scelta effettuata seguendo i propri gusti sarà sinonimo di bellezza e di qualità e permetterà un felice ritorno a casa dopo ogni giornata lavorativa.

Ti stai chiedendo quanto costa ristrutturare casa con un team di professionisti? Contattaci e scoprilo subito! Noi di Ristrutturare Design saremo felici di seguire il tuo progetto. 

arredatore di interni

Perché rivolgersi a un arredatore di interni? 

Se stai pensando di rivolgerti a un arredatore di interni probabilmente ti senti pronto per il grande passo: una casa completamente tua da personalizzare a tuo piacimento. Sicuramente, almeno una volta, ti sarai  ritrovato a fantasticare su arredi, colori, materiali, che avrebbero reso la  tua casa unica e speciale.

Hai poi aperto Internet, ti sei iscritti a gruppi Facebook di arredi, ti sei perso fra le immagini di Pinterest, hai scoperto che le possibilità sono migliaia.

Si parla di arredo Shabby, di stile minimal, nordico e chi più ne ha più ne metta.

Hai sbirciato di qua e di là e i tuoi pensieri ora sono più confusi che mai: tutto sembra bello e perfetto, ma quale scegliere?

È qui che entra in gioco l’arredatore di interni, per dare forma a tutti i tuoi pensieri, per unire i pezzi del puzzle, prendere spunti diversi fra loro e modellarli alla perfezione per rendere la tua casa come l’hai sempre sognata.

Il ruolo dell’arredatore di interni

Il ruolo dell’arredatore di interni è fondamentale per rendere realizzabili tutte le idee che, inizialmente, affollavano la tua mente e sembravano intricarsi in dei grovigli indistricabili. Col professionista giusto, però, tutto diventa a portata di mano.

L’arredatore di interni, però, non si occupa solo dell’estetica di una casa, ma anche della sua funzionalità, in quanto è in grado di dosare l’entusiasmo e di guardare le cose sì con il cuore, ma anche con un pizzico di razionalità.

È davvero la scelta migliore mettere quel divano enorme, sicuramente comodissimo, in un piccolo salotto, occupandolo per tre quarti e facendo poi fatica a passare? Non credo.

Al tempo stesso, è la scelta migliore un divano piccolino in un salone enorme, solo per poter lasciare più spazio che potrebbe rimanere potenzialmente inutilizzato?

Queste e molte altre problematiche, o sottigliezze, che potrebbero non saltare subito a un occhio poco esperto, possono essere evitate se vi appoggiate a un professionista.

Cosa può fare un professionista d’interni

Un arredatore di interni può aiutarti a creare un filo conduttore tra varie idee, andando a pescare i vari dettagli tra i diversi stili.

Corre in tuo aiuto anche se il tempo e la voglia per cercare idee su Internet mancano: studierà per un progetto da zero e sceglierà gli stili, i colori, le luci e tutto ciò che può rendere le stanze il più accogliente possibile.

Perchè una casa prima di tutto deve essere accogliente, deve farti sentire al sicuro, deve farti sentire nel posto giusto al momento giusto, anche se si tratta di un monolocale.

Un interior designer ha l’esperienza e la conoscenza adatti a trasformare ogni luogo nel tuo posto magico, creato a tua immagine, modellato sui tuoi gusti, mantenendo comunque le linee adatte all’appartamento.

Che sia un ufficio, un’azienda, un locale, un ristorante, l’arredatore di interni può aiutarti, con i giusti consigli legati al trend del momento, a rendere la vostra attività il più accattivante possibile agli occhi dei vostri potenziali clienti.

Quando ci si immette sul mercato, l’aspetto della vostra attività è fondamentale, è il tuo biglietto da visita.

Quali strumenti usano gli arredatori d’interni

L’interior designer, grazie agli strumenti digitali che spesso utilizza, permette di vedere in anteprima come sarà la tua casa, così da renderti partecipe di tutti gli step che si andranno a sviluppare e per capire in anticipo se quello che era stato ideato fa effettivamente al caso tuo.

Anche perché è vero che l’effetto sorpresa è sempre ben visto, ma quando si tratta della propria casa, è giusto avere anticipatamente un’idea di quello che sarà il progetto, in modo da non rischiare di spendere soldi per qualcosa che, una volta realizzato, non ti soddisfi pienamente.

Alcuni arredatori d’interno permettono di avere, oltre al disegno estetico, anche un disegno tecnico, prima in pianta con le varie distanze, poi più nel dettaglio, dove possono vedersi le altezze, il posizionamento delle prese e dei punti luce e molto altro ancora.

Questi disegni più tecnici sono utili agli installatori, ai mobilieri e a tutti coloro che lavoreranno per dar vita alla tua casa, per sapere in maniera precisa dove andare a posizionare ogni singolo dettaglio.

Quante volte ti sei ritrovato con poche prese in una stanza, o magari troppo lontane, al punto da dover utilizzare lunghissimi cavi (esteticamente anche molto brutti) per riuscire a spostare, ad esempio, il televisore dove vuoi?

Ricordati che studiare solo il lato estetico di una casa, non la rende necessariamente vivibile nel migliore dei modi.

Arredatori di interni: a chi rivolgersi

L’investimento per una casa è il più importante nella vita delle persone, decidere di farsi sostenere a 360° da un arredatore di interni che opera sul campo, che sarà presente dalla posa della prima mattonella, fino alla consegna delle chiavi, è la soluzione migliore sia per chi ha le idee chiare che per coloro che non sanno da che parte iniziare, a cui piace tutto e niente e che hanno bisogno di una mano dall’inizio alla fine.

Cerchi un arredatore di interni? Noi di Ristrutturare Design vantiamo un team di professionisti pronto a seguire il tuo progetto con cura. Contattaci ora per saperne di più!

pavimento marmo nero arredamento

Pavimento marmo nero e arredamento moderno

Il pavimento in marmo nero per l’arredamento di ambienti interni ed esterni è molto apprezzato, poichè in grado di donare eleganza e raffinatezza. Nel marmo nero si nota la presenza di diversi materiali, che miscelandosi tra loro possono conferire autentica originalità. 

Se pensiamo a un arredamento moderno che strizza l’occhio allo stile classico, possiamo certamente valutare il marmo nero, per la sua versatilità e un’eleganza senza tempo. Scegliere un pavimento in marmo nero per l’arredamento della propria casa permette di valorizzare ogni tipo di spazio

Pavimento marmo nero per arredamento moderno

Vorresti optare per un pavimento in marmo nero per un arredamento moderno? Il marmo nero deve essere integrato con cura con il resto dell’arredamento, i colori devono essere dosati cosi da evitare ambienti troppo scuri, questo marmo è impiegato per pavimentazioni, realizzazioni di bagni cucine e living room, inoltre l’accostamento a oro, argento e legno ne accresce l’eleganza e la raffinatezza.

Un pavimento nero è ideale negli ambienti dallo stile moderno, le pareti chiare permettono valorizzarlo, ma se l’ambiente è sufficientemente ampio si possono abbinare anche pareti scure. Il pavimento nero può essere abbinato a mobili e divani neri, scuri, oppure dal colore acceso, come giallo e oro. Per i bagni il marmo nero richiama i più eleganti centri benessere.

In soggiorno il pavimento in marmo nero può essere valorizzato da pochi elementi, tra cui un morbido divano, metallo e mobili minimalisti. In camera da letto può essere utilizzato per il poggiatesta del letto e per alcuni elementi d’arredamento.

Nelle zone più aperte agli ospiti un pavimento in marmo scuro è valorizzato da pochi elementi essenziali, divano morbido, elementi in metallo e mobili non troppo elaborati. Il marmo può essere anche utilizzato per un tavolino basso, per rivestire il camino oppure come boiserie per un piccolo spazio della stanza, soprattutto in un ambiente dalle dimensioni ridotte.

Il marmo nero può essere utilizzato anche in camera da letto, specialmente per la parete su cui appoggia il letto e per piccoli complementi d’arredo.

Oltre che alla realizzazione di pavimentazioni, il marmo nero è anche impiegato nella produzione di mobili dal desing affascinante. Tavoli in marmo nero conferiscono assoluta eleganza a grandi sale ideali per ricevimenti. I mobili normalmente presentano una struttura in legno con rivestimento in marmo, cosi da evitare un peso eccessivo.

Manutenzione del marmo nero 

Il marmo nero lucido è un prodotto che richiede elevata manutenzione, infatti si tratta di un materiale sensibile a prodotti chimici invasivi, perciò deve essere trattato con delicatezza. Per la lucidatura si consiglia l’uso di prodotti specifici per il marmo, si può in alternativa utilizzare per la pulizia un panno di lana che eviterà di graffiare il marmo

Se ad esempio il marmo dovesse diventare opaco si potrà lucidare in casa utilizzando una lucidatrice, si può optare anche ai metodi naturali per lucidare il marmo opaco, tra cui il sapone di Marsiglia da passare sul marmo con una spugnetta o un panno morbido per non causare graffi o abrasioni, in alternativa viene impiegata la cenere, un antico e infallibile rimedio casalingo anche per lucidare il marmo, da passare sul pavimento con un panno inumidito e una piccola quantità di sapone per capi delicati.

In alcune circostanze però è preferibile rivolgersi a una ditta specializzata per evitare di rovinare il marmo, ad esempio quando il marmo è opaco da diverso tempo, anche diversi anni, o vi è la presenza di macchie troppo ostinate da pulire. Il servizio di tecnici specializzati è importante anche nel caso in cui il marmo risulti opaco poichè graffiato, e con abrasioni in superficie.

Leggi anche: Pavimento marmo nero e arredamento moderno

Arredare casa con pavimento in marmo nero

Se hai scelto un pavimento in marmo nero per l’arredamento della tua casa, ma non sai come valorizzare al meglio gli ambienti, rivolgiti a una ditta di specialisti. Ristrutturare Design vanta un team di architetti e interior designer pronto a seguire il tuo progetto di ristrutturazione nell’area tra Torino e Milano. 

Cosa aspetti? Contattaci ora per una consulenza! 

come arredare casa

Come arredare casa: i 9 consigli degli esperti

Ti stai chiedendo come arredare casa e come rendere questo ambiente il tuo porto sicuro?

Oggi è possibile arredare casa con stile e in modo funzionale anche con il fai da te.

Una delle cose più importanti da tenere in considerazione quando decidi come arredare la casa, è quella di pensarla in modo tale che diventi il tuo “porto sicuro”.

Creare una casa con un ambiente armonioso, che ti piaccia, che ti faccia sentire bene e è fondamentale per godersi la quotidianità, a prescindere dagli spazi a disposizione.

Andiamo a vedere quali sono i consigli degli esperti su come arredare casa.

Come arredare casa senza rinunciare a gusto e funzionalità?

La casa è quel luogo in cui la tua vita scorre, in cui cresci e vivi alcune delle esperienze più importanti della tua vita. È importante, quindi, creare un ambiente che ti rappresenti e che abbia uno stile che ti piaccia realmente.

Quindi, una delle prime cose che devi fare se stai decidendo di arredare casa, è quella di scegliere lo stile che ti rappresenti. Esiste una grande varietà di possibilità, per esempio se sei una persona molto pratica, che ama avere le cose ben organizzate, potresti optare per uno stile minimalista e funzionale. Se, invece, sei un amante degli oggetti di antiquariato potresti preferire uno stile vintage e scegliere pezzi d’arredamento e mobili unici per la tua casa. Valuta con cura le tue esigenze, ma lasciati ispirare da tuo gusto personale per dare forma alla casa dei tuoi sogni!

Leggi anche: Arredo casa da sogno: gli accorgimenti che faranno la differenza

Trova ciò che ti piace

La tua casa deve rispecchiare te e il tuo mood. Devi avere un’idea su che impronta vuoi dare agli ambienti e mantenere poi la coerenza tra tutte le stanze. Vuoi uno stile rustico o uno più elegante? A te la scelta!

Progetta gli spazi e la luce

Molti trascurano questo punto, ma una casa con un’illuminazione sbagliata può rovinare tutti gli altri sforzi.  Ricorda che la luce può influire sull’umore e sulla resa estetica dei tuoi interni. Meglio se ti guardi intorno e pensi a più alternative, non puntare unicamente all’idea di avere una sola luce statica al centro della stanza. 

Scegli i colori

È utile, oltre allo stile, scegliere anche una palette di colori su cui basarsi. Questo per creare armonia tra le varie stanze e  l’arredamento da utilizzare. 

Se l’ambiente che hai a disposizione è piccolo è consigliato usare colori chiari che fanno sembrare lo spazio più ampio; inoltre i colori chiari sono tendenzialmente più semplici da abbinare.

Se invece preferisci i colori scuri, fai attenzione a quali scegli perchè potrebbero rendere l’ambiente più cupo.

Pensa alla funzionalità dell’arredo

L’arredo bello piace, ma se è scomodo a cosa serve? Ti consiglio di cercare un arredamento che sia un buon compromesso tra estetica e funzionalità. Guardati intorno e pensa alle tue esigenze, anche se gli elementi di una casa posso essere rinnovati in ogni momento, delle volte la scelta di alcuni oggetti comporta delle spese e dei lavori importanti che potrebbero rappresentare un problema in futuro. L’installazione di una stufa a pellet, per esempio, prevede dei lavori ah hoc per la disposizione della canna fumaria, quindi se in futuro deciderai di spostare l’interno impianto questa operazione potrebbe meno semplice del previsto. 

Ricordati del verde

Può sembrare banale, ma le piante creano la giusta atmosfera, inoltre ce ne sono alcune perfette per l’arredamento d’interni, in quanto necessitano di poca luce e manutenzione. Se hai il pollice verde dovresti assolutamente approfittarne e scegliere delle piante diverse e particolari, per trasformare la tua casa in un piccolo giardino. 

Studia gli spazi

Cerca di alternare la tipologia di mobili e posizionarli in modo da usare lo spazio in modo furbo. Alterna mobili a vista con quelli ad ante così da donare un senso di movimento. In un appartamento ogni metro è prezioso e trovare delle soluzioni d’arredo che si incastrino alla perfezione può essere davvero utile per vivere la casa con più serenità!

Cerca alternative pratiche e furbe

Cerca di individuare quali sono i componenti che possono avere una funzione decorativa, ma anche funzionale per l’ottimizzazione degli spazi. Soprattutto nelle case piccole, questa è la soluzione perfetta per arredare la casa con stile, senza rinunciare alla comodità! Porte nascoste, pouf portaoggetti e divani letto, sono solo alcuni esempi di soluzioni funzionali ideali per riporre gli oggetti in modo ottimale all’interno della tua casa! 

Scegli con cura i materiali 

Anche se negli ultimi anni il bianco ha preso il sopravvento, il parquet, le fibre naturali e la pelle danno un tocco di classe e creano la giusta atmosfera. Inoltre, i tessuti colorati o a fantasia sono molto apprezzati, in quanto danno un tocco in più agli ambienti e li rendono più giovanili e freschi, sposandosi benissimo con i dettagli in legno.  

Sei arrivato all’ultimo consiglio… non avere fretta!

L’arredamento va scelto con cura e calma, non cercare di prendere tutto subito. Costruisci l’ambiente lentamente e in modo graduale. Se ti fai prendere dalla frenesia o dalla fretta potresti comprare mobili che non ti servono o che semplicemente non stonano con tutto il resto.

In questo articolo sono stati raccolti dei piccoli consigli per ispirarti e spiegarti come arredare la casa.

Se non ti senti pronto o non sai come arredare la casa, Ristrutturare Design fa al caso tuo. Contattaci per una consulenza, sapremo consigliarti al meglio.

Come arredare casa con pavimento in marmo

Come arredare casa con pavimento in marmo

Come arredare casa con pavimento in marmo? I pavimenti in marmo non sono soltanto straordinariamente belli, ma consentono a un ambiente domestico o commerciale di presentarsi con una raffinatezza senza limiti. Sapere come arredare casa con pavimenti in marmo, è quindi importante per rendere gli interni domestici eleganti, sofisticati e in grado d’integrarsi perfettamente con il design impostato. Grazie al motivo unico, alla trama, alla varietà di sfumature e ai mezzi toni, il marmo tra l’altro si adatta perfettamente sia negli interni moderni che in quelli impostati in stile classico

Come arredare casa con pavimento in marmo e creare ambienti unici

Prima di scoprire come arredare casa con pavimento in marmo, dovresti sapere che fin dall’antichità questo materiale è considerato uno dei più pregiati. La magnificenza di questa pietra naturale, infatti, fu apprezzata per la prima volta dai Greci che ne rimasero attratti non solo dalla sua morbidezza durante la lavorazione, ma anche dall’assoluta brillantezza del prodotto finito. Ancora oggi niente può sostituire la bellezza dei materiali naturali e il marmo è il modo più lussuoso per ottimizzare l’interior design di un contesto abitativo. Inoltre, è importante sottolineare che grazie alla sua compatibilità ambientale, praticità e durata, il marmo non ha perso la sua popolarità. Architetti e designer lo usano ancora per decorare stanze in vari stili e per dimostrare l’alto status e il gusto eccellente del proprietario di casa

La varietà di colori, sfumature, trame e motivi consente quindi di scegliere qualcosa di unico per quasi tutti gli interni. Il marmo naturale tra l’altro è l’emblema del lusso nell’interior design, per cui se presente in un ambiente domestico non lascia indifferente sia chi ci vive che gli ospiti. Anche piccole aree decorate con marmo conferiscono infatti agli interni un aspetto sofisticato.

Case con pavimenti in marmo: un unico materiale, tante colorazioni

Le case con i pavimenti in marmo sono sempre più diffuse. Non sorprende che le ultime tendenze della moda nell’interior design tornino ai tempi antichi, quando cioè le case e le ville dei nobili non potevano essere immaginate senza questo prodotto naturale.

La straordinaria colorazione di questo materiale permette, tra l’altro, di usarlo non solo come tonalità dominante, ma anche per creare punti d’accento in combinazione con altri colori. Inoltre le sue belle venature, la superficie liscia e le linee intricate difficilmente possono essere confuse con altri tipi di pietre. 

Il marmo bianco, se non presenta nessuna venatura, è considerato lo standard di questa roccia e si rivela ideale per arredare degli interni in stile minimalista, in quanto enfatizzano la luce e rendono gli ambienti più ampi. In questi casi è importante completare l’arredamento della casa con elementi lineari e puliti e alcuni dettagli sospesi, per dare un tocco contemporaneo agli ambienti. 

Il marmo grigio, invece, gode di un’enorme popolarità tra i designer. Il motivo è legato al fatto che per natura vanta una ricca tavolozza di sfumature e diversi tipi di texture: da quelle grandi alla tipologia a grana fine. Inoltre, va sottolineato che il marmo grigio lucido viene spesso utilizzato per la decorazione interna di bagni e aree in cui è possibile sfruttare la sua trama e il motivo unico di venature. Il marmo blu, infine, è una delle varietà più rare in quanto ottiene tale tonalità a causa dell’alto contenuto di solfuro di ferro nella composizione. Nelle cave ci sono pochissimi depositi sedimentari di questa roccia, quindi il marmo blu è oggi considerato un materiale di gran pregio e piuttosto costoso per la decorazione d’interni in stile moderno e contemporaneo, nelle quali si predilige un design lineare, netto e geometrico.

I principali vantaggi dei pavimenti in marmo

La durabilità è uno dei principali vantaggi dei pavimenti in marmo; infatti, se si trattano con cura non perderanno mai l’aspetto regale e la loro bellezza. Inoltre essendo strutturalmente stabile, anche le sue proprietà fisiche rimangono invariate nel tempo. In media, i primi segni di cambiamento nell’aspetto di una pietra del genere compaiono dopo 100 anni circa, inoltre se opportunamente sigillato tra le giunture, il marmo è resistente agli sbalzi di temperatura e all’umidità. 

Tra gli altri vantaggi offerti da questo raffinato elemento naturale, vale la pena sottolineare quello relativo alla compatibilità ambientale. Essendo infatti un materiale poroso fa passare perfettamente l’aria, creando un microclima favorevole nella stanza in cui il pavimento viene posato. Questo materiale tra l’altro non emette sostanze nocive, anche se riscaldato. 

Infine va aggiunto che il marmo ha elevate proprietà decorative: la bellezza naturale della pietra si distingue per i motivi eccezionali e l’unicità di ogni singola lastra. Inoltre, i pavimenti in marmo possono essere combinati con successo con altri materiali tipo vetro, metallo, legno e altre pietre naturali come ad esempio il granito.

Pavimenti in marmo nell’interior design di diverse aree della casa

Elegante e sofisticato, il marmo è uno dei materiali più apprezzato per gli arredamenti di appartamenti, ma anche per i foyer degli uffici che solitamente fungono da biglietto da visita di un’azienda. 

Inoltre, il marmo oltre che come rivestimento di un massetto in cemento e quindi per un pavimento, può essere utilizzato anche per la decorazione di qualsiasi stanza; infatti, non è raro vedere pavimenti in marmo e rivestimenti su pareti di soggiorni, bagni e cucine. 

Per arredare casa ci sono diversi tipi di pavimenti in marmo tra cui scegliere come ad esempio quelli spessi, lastre, pannelli e persino composizioni decorative di altro genere ma con elementi in marmo intarsiati. È importante tenere a mente che il motivo selezionato dove essere combinato armoniosamente con il resto dell’interno della stanza, il mobilio e gli arredi selezionati. 

Come arredare una casa con pavimento in marmo con l’aiuto dei professionisti

Il marmo è un materiale pregiato e versatile, il suo utilizzo permette di creare ambienti unici e personalizzati. Ti piacerebbe capire come arredare una casa con pavimento in marmo con gusto? Ristrutturare Design è una realtà, operante nell’area tra Milano e Torino, che vanta un team di interior designer e architetti pronti a seguirti nel tuo progetto e a rendere la tua casa davvero speciale. 

Cosa aspetti? Contattaci ora e scopri come arredare una casa con pavimento in marmo insieme a noi!

come ristrutturare casa

Come ristrutturare casa? 5 best practices

Se ti stai chiedendo come ristrutture casa, sei nel posto giusto! In questo articolo troverai 5 best practies da tenere a mente per rendere i tuoi lavori più facili da gestire e più soddisfacenti. Preparati a ritagliarti un piccolo spazio su misura e a valorizzare ogni stanza, senza preoccuparti di spese eccessive o lavori estenuanti. Siediti comodo scopri i 5 migliori suggerimenti su come ristruttura casa!

Come ristrutturare casa: idee e consigli

Vorresti capire come ristrutturare casa, ma non sai da dove iniziare? Ogni lavoro di ristrutturazione deve avere alla base una solida organizzazione dei lavori, la preparazione delle pratiche burocratiche giuste e la scelta dei professionisti adeguati per realizzare il proprio progetto. Prima di entrare nel vivo dei lavori, occorre far eseguire a un architetto una perizia  sull’immobile, in modo da valutare con criterio i lavori da eseguire. 

Ti consigliamo di inizare sempre con gli interventi di tipo strutturale, per poi procedere con gli interni e i rivestimenti. 

Ecco 5 suggerimenti da seguire per realizzare dei lavori che si adattino alle tue esigenze e al tuo stile. 

1. Valuta il budget a disposizione e i costi complessivi dei lavori 

Prima di eseguire dei lavori di ristrutturazione è fondamentale definire il budget a disposizione e tenere a mente che ci sono molte variabili che influenzano i costi di una ristrutturazione, oltre alle dimensioni dell’immobile. Per esempio, considera che i prezzi dei lavori possono variare anche da città a città, a seconda di dove si trova l’immobile. Per tanto, ti consigliamo di prenderti del tempo per definire con chiarezza i dettagli del progetto che intendi realizzare e di assumere delle imprese locali, in modo da risparmiare sui costi per la chiamata.

Cerchi un’impresa di arredamento nell’area tra Milano e Torino? Ristrutturare Design vanta un team di esperti pronto a dar forma ai tuoi sogni!

2. Organizza gli ambienti interni 

Organizzare lo spazio di un appartamento significa pensare in che modo collocare i vari ambienti, affinché siano funzionali (camere da letto, bagni, cucina, salotto, etc.). Durante questo tipo di attività occorre anche definire i colori e i materiali da utilizzare per i rivestimenti dei muri e dei pavimenti. La suddivisione degli spazi è fondamentale per sfruttare al meglio ogni metro della casa, la luce naturale del sole per illuminare le varie camere e il sistema di impianti a disposizione nell’appartamento.

3. Rivolgiti a degli interior designer competenti

Rivolgiti a dei professionisti dell’arredamento d’interni per avere delle dritte su come ristrutturare casa. Il supporto di questi professionisti è fondamentale per studiare:

  •  gli spazi a disposizione
  • la disposizione migliore dei mobili e dell’arredamento, in base alla funzione di ogni stanza
  • i colori, gli elementi e i materiali che più si addicono al tuo stile ed esigenze,
  • il modo migliore per valorizzare la luce all’interno della casa.

La figura dell’interior designer riveste un ruolo fondamentale in fase di ristrutturazione. Grazie alla sua collaborazione con gli artigiani specializzati, l’arredatore d’interni può realizzare anche arredi su misura, che renderanno la tua casa unica e originale.

4. Crea degli spazi per il relax

Durante la fase di ristrutturazione della tua casa crea degli spazi specifici per il relax per tutti i membri della tua famiglia, in modo tale che ognuno possa avere una zona per leggere in tranquillità, guardare serie TV o schiacciare un pisolino. 

Lo spazio relax deve essere una stanza accogliente e strutturata in modo tale da avere tutti i comfort necessari a portata di mano, una zona su misura per sfuggire allo stress quotidiano. 

5. Personalizza la tua casa

Personalizza la tua casa. Il bello delle ristrutturazioni è la possibilità di dare libero sfogo al proprio gusto e stile. Rendi ogni ambiente unico e cura la scelta di ogni elemento in base alle tue esigenze. La casa è uno spazio da vivere e condividere con le persone che amiamo, la scelta degli elementi giusti può fare davvero la differenza. 

Come ristrutturare casa con Ristrutturare Design

Hai deciso di dare nuova vita alla tua casa? Non vediamo l’ora di darti una mano! Ristrutturare Design è il team di architetti e interior designer che opera tra Milano e Torino, ti aiutiamo a capire come ristrutturare casa coniugando funzionalità e buon gusto. Tra le diverse soluzioni, offriamo anche il servizi chiavi in mano. 

Contattaci subito per fissare un appuntamento. 

interior designer

Interior designer, chi è e cosa fa?

L’interior designer è una figura professionale che si occupa della progettazione o riorganizzazione degli spazi, tenendo conto dello stile, delle caratteristiche degli impianti strutturali, della funzionalità e gusto personale del committente. L’interior designer vanta una formazione trasversale tra architettura e design: in questo articolo nello specifico di cosa si occupa. 

Chi è l’interior designer?

Un interior design è un creativo che ha il compito di ottimizzare e decorare gli spazi interni di una struttura o appartamento. Grazie alla sua formazione, questo professionista è in grado di coniugare funzionalità, gusto artistico ed estetico con soluzioni innovative e originali. 

Sostanzialmente, un designer casa è più di un arredatore d’interni: spesso infatti questa figura professionale si occupa anche della progettazione di mobili e articoli personalizzati, con l’obiettivo di creare ambienti confortevoli e su misura. 

Il percorso di studi di un interior designer, in genere, è caratterizzato dal conseguimento di laurea triennale in architettura e una specializzazione biennale in architettura d’interni o, in alternativa, un Master in Interior Design. 

Quali progetti segue uno studio di interior designer?

In genere uno studio di interior designer lavora sia con clienti privati che con enti pubblici per riorganizzare gli spazi chiusi di singole stanze o intere strutture.  In particolare, è molto richiesto l’intervento di un interior designer per riorganizzare:

  • appartamenti privati;
  • uffici e aziende;
  • attività commerciali, come hotel, ristoranti o bar;
  • negozi o spazi espositivi.

Cosa fa un designer d’interni? 

Sei curioso di sapere cosa fa un interior designer? Questo professionista dinamico svolge mansioni diverse adattandosi alle esigenze di ogni cliente e realizzando spazi unici e curati nei minimi particolari. Nello specifico:

  • individua e interpreta i bisogni e i desideri dei clienti, ascoltando le loro idee e proponendo delle soluzioni personalizzate;
  • studia gli ambienti da riorganizzare in base a tubature, superfici a disposizione, pilastri e impianti. Il suo obiettivo è quello di proporre delle soluzioni creative tenendo conto delle specifiche condizioni tecniche della struttura.
  • ridisegna gli ambienti nel dettaglio, anche ottimizzando gli spazi a disposizione. Per esempio, per un monolocale di 40 mq l’interior designer potrebbe decidere di recuperare un po’ di spazio realizzando un piccolo soppalco per la zona notte.
  • Progetta arredi su misura tra cui soluzioni divisorie, decorative o polifunzionali molto utilizzate negli ambienti moderni per dare luce, creare dinamicità e soluzioni funzionali.
  • Sviluppa soluzioni innovative e tecnologiche che tengono conto della sostenibilità ambientale e aiuta il cliente ad avere una riduzione dei consumi.

Leggi anche: Superbonus 110% la guida definitiva

Studio di interior designer a Milano

Cerchi uno studio di interior designer a Milano o a Torino? Ristrutturare Design fa al caso tuo! 

Siamo un team di professionisti che ti aiuterà a progettare gli ambienti della tua casa o del tuo ufficio. Con Ristrutturare Design potrai avere a tua disposizione un assortimento di professionalità, con un interior designer esperto come unico interlocutore.

Contattaci e iniziamo a lavorare al tuo progetto!

ristrutturazione interni

Ristrutturazione di interni: 5 suggerimenti utili

La ristrutturazione di interni è una delle attività più belle per chi acquista una  casa nuova o un casolare d’epoca. Spesso però, l’idea di scegliere i pavimenti, il mobilio e di curare tutto nei minimi dettagli, dando forma al nido che si è sempre sognato, può portare ansia e preoccupazioni, soprattutto se non si ha idea su come procedere.  

In questo articolo troverai cinque suggerimenti utili per affrontare al meglio la ristrutturazione della tua casa!

Organizza bene la ristrutturazione d’interni

I progetti di ristrutturazione di interni di successo hanno alla base un’organizzazione chiara e dettagliata. Stabilisci in partenza quali sono le tue priorità, cosa ti piacerebbe rinnovare, il tempo e il budget che vorresti impiegare per il tuo progetto. 

Inizia a definire come ti immagini la tua casa o il tuo ufficio a fine lavori e quali soluzioni potrebbero fare al caso tuo. Ti consigliamo di cercare su internet delle immagini di ambienti da cui lasciarti ispirare, in modo da avere un punto di partenza per il tuo progetto. 

Informati sugli incentivi a disposizione

Se nel tuo progetto di ristrutturazione sono previsti interventi per il miglioramento energetico o per la messa in sicurezza, potresti aver diritto al Superbonus 110%, un incentivo per ti permette di rinnovare la tua casa ammortizzando i costi. Grazie a questo bonus non solo i tuoi lavori di ristrutturazione non avranno alcun costo, ma potrai anche detrarre tutte le spese per la realizzazione del progetto, tra cui: progettazione, perizie, smaltimento e paga dei professionisti. 

Scopri di più -> Superbonus 110% la guida definitiva

Contatta una ditta di ristrutturazione specializzata

Per la tua ristrutturazione affidati a dei professionisti del settore! Assicurati di poter condividere le tue idee con persone competenti, in grado di spiegarti in modo chiaro come procedere con i lavori, le tempistiche e i costi previsti e di supportarti durante ogni fase di realizzazione del progetto.

Se hai bisogno di un team specializzato tra Milano e Torino, noi di Ristrutturare Design mettiamo a disposizione una squadra completa di architetti, interior designer, decoratori d’interni e maestranze che porteranno a termine i lavori in poco tempo. Grazie al nostro servizio “Chiavi in mano”, siamo in grado di gestire ogni fase della ristrutturazione di interni, dal progetto iniziale alle ultimi finiture. Inoltre, con noi avrai a disposizione un unico interlocutore per tutta la durata del progetto, in modo da rimanere sempre aggiornato sullo svolgimento delle diverse attività di ristrutturazione. 

Richiedi le autorizzazioni necessarie

Prima di procedere con i lavori di ristrutturazione, preoccuparti di avere tutti i permessi di costruzione per evitare ritardi o, nei casi più gravi, di dover rifare il lavoro da zero. 

Assicurati che l’impresa a cui ti sei affidato per i lavori rispetti le normative nazionali e locali. Una volta che hai i permessi di costruzione, puoi procedere con l’ordinazione dei materiali necessari come legname, mattoni, nuove infissi.

Definisci le finiture e dai il tuo tocco alla tua casa!

Una volta installati i pavimenti, stuccato e dipinto le camere e disposto il mobilio, è il momento di pensare agli ultimi ritocchi e dettagli. In questa fase potrai dare ai tuoi ambienti il tuo tocco personale, disponendo le tue foto preferite, le piante più belle e tutti quegli oggetti che per te hanno un valore speciale e il potere di farti sentire subito a casa. Una volta portata a termine la ristrutturazione d’interni, non ti resta che goderti il tuo nuovo angolo di paradiso! 

Ti piacerebbe ristrutturare casa, ma non sai a chi rivolgerti? Noi di Ristrutturare Design offriamo servizi di ristrutturazione di interni a 360°, partendo dalle specifiche esigenze dei nostri clienti. Un team di architetti, interior designer e manodopera ti aiuterà a realizzare e curare il progetto dei tuoi sogni!